Home » Priorato di Sion - Illuminati

Priorato di Sion - Illuminati

Il Priorato di Sion e gli Illuminati

Di recente, specie nell'ambito dell'informazione digitale, ci siamo imbattuti in un aggiornamento profano di questo termine ormai talmente abusato, quanto snaturato e inflazionato, da sembrare quasi un'accusa, un marchio della vergogna, una parolaccia, ovvero "Illuminato".

E' proprio in quel contesto di controinformazione improvvisata, ben diversa dalla controinformazione indipendente e capace, che spesso, si fa riferimento a questo termine, tanto maldestramente e dilettantescamente associandolo a teorie fantasiose e dozzinali all'inverosimile, arbitrariamente recriminanti in maniera indiscriminata e sommaria con riferimento alla Comunità Iniziatica in generale, in merito ad ipotetiche e generalizzate responsabilità senza esclusione di sorta, della stessa, al proposito di tematiche di attuale disagio politico e sociale.

E' più costruttivo secondo noi, ricordare la valenza originale del termine, che mantiene, nell'accezione corretta, lo stesso spessore di significato di un tempo ; gli "Illuminati", originariamente, altri non erano che gli appartenenti all'Ordine degli Illuminati di Baviera fondato da Johann Adam Weishaupt nel 1776; Ordine dal quale anche il Priorato di Sion ha ricevuto influenza, per lo più filosofica e umanistica.

Questo è un pensiero ritrovato negli archivi di Adam Weishaupt dedicato ad alcuni valori facenti parte le motivazioni trainanti degli Illuminati di Baviera

"L'Uguaglianza e la Libertà sono i diritti fondamentali che l'uomo, nella sua perfezione originaria e primitiva, ha ricevuto dalla Natura."

L'Ordine degli Illuminati di Baviera è stato creato sulla convinzione che il miglioramento della sorte dell'umanità non sarà frutto di una rivoluzione violenta, ma di un evoluzione concertata, che porterà alla riforma dello spirito pubblico; questa rivoluzione non può nascere e vivere attraverso dei movimenti, ma deve essere assolutamente individuale, affinchè il percorso dell'individuo sia sufficientemente consapevole da rendere automatico il salto culturale-evolutivo dovuto.

Ancora dagli archivi di Wieishaupt

"Tutte le scienze e tutte le istituzioni del mondo devono essere riformate. Ma una riforma cosi' profonda non puo' avvenire pubblicamente, nè si puo' intraprendere rapidamente: deve essere universale, deve abbracciare tutto, occuparsi non di speculazioni teoriche, ma di misure pratiche ed efficaci per ricondurre gli uomini al livello della loro dignità primitiva"

Si può affermare però ad oggi che, il termine "Illuminati", nell'ambito e soprattutto nell'accezione corretta del termine, possa avere acquisito, sempre nel contesto corretto, in aggiunta al suo originale, un significato meno etereo e ben più concreto, inteso come colui che è "Illuminato" perchè ha compreso la propria natura, il suo ruolo nell'Universo, la sua dimensione nei confronti di Dio e di tutto quello che esiste; "Illuminati" perchè, conoscendo se stessi e l'Uomo, hanno compreso per quali motivi in questa società, in questo momento storico accadono certi avvenimenti; "Illuminati" perchè comprendono i motivi per i quali l'Umanità è in crisi nei confronti di certe problematiche e il perchè ; "Illuminati" perchè sono coscienti appunto del motivo antropologico, sociale e spirituale per il quale la società va in un certo modo e il motivo.

In tutti questi sensi, il Priorato di Sion non trova niente di delittuoso o di deprecabile nella definizione corretta del termine di "Illuminati", non essendo questa una accezione che comprenda implicitamente frode, inganno o indebito celamento o ancora deliberata manipolazione alcuna di verità verso i popoli.  

Il Priorato di Sion e gli Illuminati - Priorato Di Sion